Tradizione Vs Innovazione – due Turandot a confronto.

Due regie, molto diverse a confronto: Londra VS Macerata Chi sarà "il vincitore"?

Annunci

Manon Lescaut nell’epoca dell’oculocentrismo

di Federica Scassillo Recandomi a Torino per assistere alla recita del 18 marzo della Manon Lescaut pucciniana (in scena dal 14 al 26 marzo 2017), due grossi interrogativi hanno accompagnato l’interminabile viaggio in treno: che senso ha scrivere una recensione su uno spettacolo la cui prima è stata trasmessa in diretta nazionale su Rai 5?... Continue Reading →

Il Trovatore: tutto e niente

di Federica Scassillo   Continuiamo con la trilogia popolare di Verdi e, dal Rigoletto di Muscato di dicembre, passiamo a Il Trovatore di Àlex Ollé, membro del collettivo catalano La Fura dels Baus. In scena dal 28 febbraio al 10 di marzo al Teatro dell’Opera di Roma, la rappresentazione difficilmente ci sembra inscrivibile in una... Continue Reading →

Di imperfezione – Serena Abrami

Arriva leggera e concisa come un Haiku, la voce di Serena. Si libra tra inserti dal sapore reggae e, altri, ambient. La chitarra acustica sembra voler ricordare a chi ascolta la provenienza cantautoriale di un brano che riesce a superare con convinzione il cliché strofa-ritornello, pur mantenendo dei riferimenti chiari e precisi per un potenziale ascoltatore... Continue Reading →

Ascoltando ‘Changes’, il nuovo lavoro di Claudio Leone

di Emanuele Franceschetti   Durante uno dei celebri ‘Young people’s concerts’, serie di concerti a scopo divulgativo-didattico tenute dall’indimenticato Leonard Bernstein per quasi quindici anni, il direttore americano dimostrò al suo pubblico ‘non-specializzato’ quanto fosse ardua, con buona pace delle nostre abitudini e semplificazioni, la definizione di ‘Musica Classica’: ogni formulazione affrettata rischiava –e rischia-... Continue Reading →

La leggerezza ne “L’appartamento di Grace”

Nya, senza troppo nascondersi, assembla un singolo all'insegna della "leggerezza". Noi lo condividiamo perché, di questi tempi, non è una qualità da sottovalutare; specialmente se questa non è implicata a nulla ed è pensata come mezzo per far trascorrere una manciata di minuti in compagnia di una sensazione di cui ci privano. "Leggerezza" che oggi, troppo spesso,... Continue Reading →

Il Trittico di Michieletto al Teatro dell’Opera

di E. Franceschetti   E’ infrequente (se non raro) che un regista riesca ad essere credibile e appassionante andando dichiaratamente e palesemente oltre la configurazione e l’intenzione autoriale. E’ sicuramente il caso del Trittico pucciniano per il Teatro dell’Opera firmato Damiano Michieletto (e diretto dal bravissimo Daniele Rustioni), quarantunenne regista odiamato e richiestissimo dai più... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑