A NIGHT AT THE OPERA

Parte III: Bohemian Rhapsody Di Lorenzo Matricardi Bohemian Rhapsody è probabilmente il vero capolavoro dei Queen, oltre ad essere la canzone che li ha definitivamente consacrati nell’“Olimpo del Rock”. I quattro musicisti decisero – sfidando il parere discorde della casa discografica – che il brano sarebbe dovuto essere il primo singolo estratto da A Night... Continue Reading →

Annunci

Simone Cicconi si è inca##ato veramente.

Di solito le recensioni e i già sofferenti articoli sulla cultura e sulla musica sembrano doversi iniziare -per forza- con le parole "poliedrico, estroso" oppure "un artista a 360 gradi". Sembra il segno di una comunicazione stanca, insoddisfatta e, tutto sommato, molto approssimativa; segno anche di una scarsa conoscenza del dato, della sostanza e, qui,... Continue Reading →

A NIGHT AT THE OPERA

Parte II: Lo studio di registrazione Di Lorenzo Matricardi La difficoltà maggiore per un gruppo rock composto da soli quattro elementi è il riuscire a riprodurre l’effetto di un ensamble orchestrale. Tanto per le parti strumentali quanto per quelle corali i Queen hanno ovviato a questo problema grazie ad uno sfruttamento innovativo ed estremo delle... Continue Reading →

A NIGHT AT THE OPERA

  Parte I: Il rock e l’opera Di Lorenzo Matricardi Nel 1975 i Queen, reduci dall’ottimo successo ottenuto con i primi tre album, decisero di ampliare i propri orizzonti musicali e di realizzare uno dei dischi forse più ambiziosi della storia del rock. L’elemento di maggior impatto di A Night At The Opera è l’idea... Continue Reading →

Elio, ma oltre a Sanremo c’è di più?

Cosa c'è oltre la partecipazione, alquanto carnascialesca e spensierata, degli Elii a Sanremo 2016? Diciamocelo, "Vincere l'Odio" un po' di amaro in bocca ce l'ha lasciato a tutti: noi fan di vecchia data avremmo voluto ascoltare un brano più vicino alle tinte progressive affrontate con Plafone (Studentessi) oppure godere di una coesione tematica - sempre nel... Continue Reading →

Blues Screen of Death

Pubblicato su http://www.close-up.it Ci è stata data l’opportunità di recensire in anteprima l’ultimo lavoro dei Super dog Party, gruppo romano, dalle idee molto chiare sotto il punto di vista dell’adesione stilistica e creativa. Presentano un rock dai suoni molto saturi, energico; ha ben metabolizzato in sé una certa tradizione blues-shuffle che conferisce piena godibilità e... Continue Reading →

DEMETRIO STRATOS, LA (RI)SCOPERTA DELLA VOCE

Parte II: Di Lorenzo Matricardi Oggi, con il declino della vecchia vocalità cantata, si tende ad usare la voce come tecnica d'espressione. Io voglio spingere la mia ricerca più in là, fino ai limiti dell'impossibile. Faccio esperimenti sui suoni più acuti e sono arrivato fino a 7000 Hertz. Cerco di prendere tre o quattro note... Continue Reading →

DEMETRIO STRATOS, LA (RI)SCOPERTA DELLA VOCE

Parte I: Le basi di una rivoluzione Di Lorenzo Matricardi Ci sono molti modi di cantare. Qui si cerca di abolirli, di distruggere, di sganciare la voce dalle sue ipoteche espressionistiche. Un cantante lirico, il belcanto, viene intrappolato all'interno di uno stile: si sviluppano i muscoli in una direzione, non si può fare un'altra cosa.... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑