In the Afternoon – intervista a Ludovico Carmenati

-Cosa significa fare un disco "jazz" nel panorama musicale di oggi?  Il significato di fare un disco è la risposta ad una particolare esigenza  di chi si dedica professionalmente all’attività musicale (intesa anche in senso più ampio come: l’insegnamento, l’attività concertistica) e di chi, come me, te e molti altri nostri colleghi, ha affrontato lo... Continue Reading →

Annunci

La musica Indie italiana deve morire con Cambogia

  Che quello della musica Indie italiana fosse un terreno assai cedevole e scivoloso è argomento ben noto e su cui sono state spesso spese troppe vane parole. Come sempre però abbiam bisogno di alcune riprove concrete e tangibili per sottrarre il nostro pensiero dall’accusa di formulare giudizi secondo un mero gusto personale. Chi cerca di... Continue Reading →

L’Indie di cui non ho bisogno

una mia personalissima pagina di diario (Ludovico Peroni) Ieri sono stato invitato da alcuni amici ad una serata dedicata (in gran parte) alla musica Indie. Tralasciando tutte le spinose questioni relative all’etichetta “Indie”, vorrei solo manifestare un po’ di insoddisfazione. Le due aperture del concerto hanno cullato tutti i miei preziosi pregiudizi: Canova ed Ex-Otago. Sarà un... Continue Reading →

Wasabi Quartet – Zero Zen

  Stringiamo in mano Zero Zen. Lo osserviamo in mano mentre ascoltiamo la sua quarta traccia... Un po' sorpresi, chi chiediamo come collocarlo, come comunicarlo, come classificarlo all'interno della nostra parete attrezzata, ormai traboccante di vecchi LP, nuovi dischi e una quantità imprecisati di libri a tema musicale. La prima impressione, sopratutto per quanto riguarda l'impronta... Continue Reading →

I sogni protetti di Lucio

di Emanuele Franceschetti Il lavoro che Lucio Matricardi sta portando in giro per le Marche e per l’Italia è una confessione leggera e appassionata, un diario intimo redatto senza manierismi né stucchevolezze. Sogno protetto (2016) è un bel disco, e lo si può dire senza temere le ambiguità di un’espressione così semplice: è un bel... Continue Reading →

“I remember Django”: intervista Paolo Sorci

Ci viene inviato un libro, ormai qualche tempo fa. Tra gli sconclusionati e disorganizzati impegni che (a malapena) gestiamo, solo oggi siamo riusciti a parlarne. Il libro parla di Django Renhardt, singolare chitarrista che affascina tanto gli amanti delle biografie, tanto gli amanti più esigenti della musica. A raccontarcene i tratti generali - della musica... Continue Reading →

Di imperfezione – Serena Abrami

Arriva leggera e concisa come un Haiku, la voce di Serena. Si libra tra inserti dal sapore reggae e, altri, ambient. La chitarra acustica sembra voler ricordare a chi ascolta la provenienza cantautoriale di un brano che riesce a superare con convinzione il cliché strofa-ritornello, pur mantenendo dei riferimenti chiari e precisi per un potenziale ascoltatore... Continue Reading →

Cos’è Not.A.Mi ?

Vogliamo augurarci il buon anno così, con un'intervista ad una etichetta discografica. Con un rapido sguardo al loro sito capiamo che non son troppo interessati alle chiacchiere ed ai discorsi sopra i massimi sistemi. Danno una classificazione tripartita alle loro produzioni discografiche: Classica Folk Jazz Interessante anche fare uno giro nella sezione "spartiti e partiture"... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑