Giunto ad 89 anni, il compositore Pierre Henry decide di ultimare la sua opera più grande.
Ci ha insegnato e mostrato come tutto può essere musica: dei respiri, degli oggetti oppure “un solo uomo”.
La musica concreta è l’arte di trattare ogni tipo di suono, se solo registrato, con la stessa dignità e profondità che di solito si riservava solo alle sette note.
Mi piace poter pensare che tutta la nostra vita, se così intesa, può aspirare alla bellezza che spesso riserviamo solo alle grandi sinfonie.
Grazie, maestro.

Annunci