by La Mangusta

In occasione della presentazione italiana del disco, ho conosciuto Giba Byblos.

Cantante e chitarrista Blues, mi consegna un CD che è un concentrato di energia genuina e positiva.
Ma che senso ha, oggi, il suonare e comporre brani blues?
Non è una domanda dalla semplice risposta.
Per questo motivo preferisco vestire i panni dello spettatore che, in una sala prove di un paesino marchigiano, ha assistito alle prove prima dello spettacolo.
Il blues è uno schema strofico così diffuso e ben assimilato – anche dall’orecchio dello spettatore “medio”- che permette con pochi sguardi, pochi cenni e poche parole di capirsi sulla direzione musicale perseguita dal “leader” del gruppo.
Una musica che non è né italiana né brasiliana né,tanto meno, americana. Il blues è di tutti quanti si sono approcciati allo strumento ed al genere ascoltando i dischi e cercando di “tirar giù” “ad orecchio” quei riff, quei bending, quelle frasi musicali che appartengono alla parte più intima dell’individuo musicale. Che appartengono a tutti.
Poi…l’improvvisazione compie la magia.
La musica condivisa si rivela “relazione”.
Ci vediamo in una di queste date!
12806044_10153864869399892_5493524797299237550_n.jpg

Annunci