Oggi vogliamo dare l’opportunità a tutti i naviganti di web di incontrare un artista emergente che – se pur muovendo i suoi primi passi nel mondo del cantautorato – sembra manifestare una poetica ed una direzione della scrittura del testo, che abbraccia con coerenza larga parte del suo lavoro fin’ora prodotto.
Tra lo stridore surreale ed iperrealista dei testi delle sue canzoni, vi forniamo un primo identikit di Paolo Fratini, con l’aiuto dei link ipertestuali ai suoi lavori ed una breve intervista.
Speriamo di ritrovarlo presto! Intanto…buona navigazione!
paolo fratini

-Qual’è la tua idea di “musica”? 
Per quanto riguarda la mia idea di musica cerco di viverla come un esigenza vera e propria simile al mangiare bere ed andare in bagno. visto che oggi è difficile fare tutto, tra tutte le cose difficili ho scelto la cosa che amo di più.
-Come vedi il genere del “cantautorato”? 
Credo che fondamentalmente il cantautorato sia un genere musicale come tanti altri e come per gli altri generi che ascolto la mia opinione è che la musica sia sempre più importante delle parole. Ad esempio io considero De Andrè oltre che un poeta immenso, il più grande cantante italiano non tanto per lo spessore dei testi, ma più di tutto per la musicalità di questi ultimi, per la scansione delle parole e per il flow che farebbe invidia a tutti i rapper italiani odierni. Quindi credo che tu possa scrivere una poesia meravigliosa un concetto splendido ma se non suona non è una canzone.
-Come vedi la musica oggi?

Oggi nella canzone e nella musica in generale vedo un inseguire il successo a tutti i costi a scapito della qualità del prodotto che si va a creare. Ci sono dei personaggi ma non ci sono opere/canzoni. Per quello che mi riguarda la musica è davvero il piacere dell’ascolto. 4 anni fa ho inciso un disco (che non vi consiglio di ascoltare) semplicemente per il bisogno di dare una forma al malessere che avevo alle cose che ascoltavo ed ero felice semplicemente perché il risultato sonoro per me era esattamente ciò che cercavo.
Qui c’è la playlist dei miei vecchi brani: vai alla playlist.
Questo è invece il mio nuovo singolo che precederà un nuovo disco pieno d’amore. vai al singolo.

Annunci