Bluestop: Enrico Intra e Enrico Pieranunzi si improvvisano

di Ludovico Peroni

Due grandi artisti che si incontrano, si guardano dalla distanza di una coda di un pianoforte e, in silenzio, iniziano ad improvvisare 7 brani che andranno a comporre un CD.
Nessun editing, nessuno spartito, nessun filtro: ci abbandoniamo a 36 minuti e 55 secondi di pura musica. (http://www.alfamusic.com/news.php)
La fiducia che riponiamo nei musicisti è più che meritata: Enrico Intra ed Enrico Pieranunzi sono due istituzioni assolute della musica e dell’improvvisazione sia in Italia che nel mondo.
Purtroppo dovremmo compiere a priori un’opera di straniamento: il tempo che viviamo tende sempre più a guardare con sospetto queste pratiche di improvvisazione “assoluta” e tacciarla di intellettualismo o, peggio ancora, di appartenenza ad un’estetica tutta post-moderna.
Quindi lo spirito creativo che agisce nell’atto dell’improvvisare è veramente al di sopra delle facoltà psico-fisiche dell’esecutore? O, in altre parole: l’improvvisazione si può insegnare o è un dono innato?

Bluestop-Cover

E sopratutto: tutto questo come può legittimare artisticamente un prodotto come Bluestop?
I due musicisti esibiscono a questo proposito una sensibilità particolare che si manifesta addirittura prima dell’ascolto: al booklet del disco è stata affidata un’analisi musicologica firmata dal musicologo Vincenzo Caporaletti.
Questa scelta si rivela del tutto peculiare e significativa perché il musicologo riesce a guidarci e darci dei punti fermi per una possibile decodifica del messaggio affidato a Bluestop: viene fatta una lettura dell’improvvisazione dei due pianisti facendo leva sugli assunti teorici proposti dalla Teoria della Formatività Audiotattile.
Tale teoria è stata proposta da Caporaletti ormai da quasi 15 anni ed è utilizzata per l’analisi di generi musicali che fanno un uso massiccio di “creazione in tempo reale”.

“Due tra i maggiori Maestri improvvisatori, Enrico Intra e Enrico Pieranunzi, si confrontano con i loro pianoforti dando vita ad un entusiasmante viaggio nella più adamantina ricerca condivisa di creatività estemporanea” (Caporaletti in Booklet Cd)

Ancora una volta i musicisti ci avvertono dell’importanza della possibilità di analizzare e studiare l’improvvisazione con presupposti e finalità nuove non inficiando il discorso con ragionamenti di pura estetica musicale: viene introdotta anche una trascrizione di una porzione di brano affidata sempre alla mano del musicologo.
I due artisti fanno anche leva implicitamente sull’importanza dell’apprendimento dell’arte dell’improvvisazione proponendo ben due brani modellati intorno a due esercizi contenuti nel testo didattico pubblicato da Enrico Intra: “Improvvisazione Altra?”. (http://www.rugginenti.it/item.php?id=RE%2010236)

Nonostante tutto questo carico teorico messo in campo dai due artisti  (nonché dalla meritevole etichetta romana Alfa Music) il disco risulta estremamente godibile all’ascolto – sia per l’estremo virtuosismo dei due pianisti sia per la dolcezza di temi improvvisati e sviluppati con estrema coerenza narrativa- e che quindi riesce a guidare l’ascoltate con sapienza ed eleganza dall’inizio alla fine di Bluestop.
La possibilità di penetrare dentro l’opera e la sensibilità di due musicisti così grandi, grazie anche ad una profonda riflessione musicologica, fa di Bluestop un disco preziosissimo da ascoltare e possedere.
L’improvvisazione cerca di essere attivamente una proposta e congiuntamente un processo per la possibile ricerca della musica che sarà.

“Le epoche di crisi producono “musica critica”: e la pubblicazione di questa opera discografica, nel presente momento storico […] pare rivendicare la creatività allo stato puro come unica risorsa per rischiarare i tempi piuttosto scuri in cui viviamo.” (Caporaletti in Booklet Cd)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: